sabato 31 maggio 2008

UN CALDO BENVENUTO!
L'avventura che questo blog sta per iniziare in realtà è antica quanto l'uomo. Da oltre tre milioni di anni la nostra specie abita il pianeta. Per tutto questo tempo abbiamo vissuto in armonia con noi stessi e con l'ambiente, ma non più di 10 -12.000 anni fa l'invenzione dell'agricoltura ha rotto ogni equilibrio. Parlare delle conseguenze è superfluo, sono sotto gli occhi di tutti. La Maledizione Agricola ha creato miserie e sofferenze per oltre 500 generazioni. Queste ricerche hanno preso avvio dieci anni fa dalla constatazione delle condizioni di salute miserabili cui siamo soggetti a causa di una nutrizione non idonea, basata sul consumo dei semi di alcune erbe, le graminacee, alimenti che tutti noi conosciamo col nome di cereali. La costellazione di malattie derivate dall'alimentazione ipercarboidrata imposta dall'agricoltura è oggi definita Sindrome Metabolica ma i danni dei cereali nei confronti del nostro organismo, particolarmente dell'apparato digerente sono molti, molti di più. E non basta. L'abbandono della caccia ha cambiato immediatamente ogni aspetto della vita degli uomini. Nuovi ordinamenti sociali, regole e costrizioni, nuovi innaturali ritmi di vita, hanno determinato e determinano - oggi ancora di più - un decadimento sostanziale della qualità dell' esistenza. La nostra felicità insieme alla salute e alla salvaguardia dell'ambiente passano attraverso queste nuove consapevolezze. E' un intero universo di conoscenze da studiare, analizzare e spesso da riscoprire per capire i motivi del nostro disagio e cercare di superarli. Questa è la nostra missione, aspettiamo il vostro interesse e il vostro contributo.

5 commenti:

sandro ha detto...

ciao Giovanni.

in bocca al lupo per questa tua nuova avventura,grazie per il lavoro da te svolto,davvero innovativo.


ciao
Sandro

Cristian Stremiz ha detto...

In bocca al lupo anche da me.
Quel famoso articolo "cattivo come il pane" mi fece allora un effetto formidabile, parafrasando Kafka: "Se un articolo che stiamo leggendo non ci sveglia con un pugno in testa, perché mai lo leggiamo?"

Per colpa sua da anni oramai passo un'oretta al giorno a setacciare la letteratura medica (pubmed) per approfondire il rapporto tra alimentazione e salute. E devo riconoscere che aveva già inquadrato allora la sostanza del problema: eliminati i cereali dalla dieta la strada verso il paradiso ritrovato è in discesa :-).

A presto.

and_one ha detto...

Giovanni Cianti è senz'altro il più attento e competente preparatore e divulgatore (leggete i suoi libri per capire di che parlo, mai letta una prosa così scorrevole ed evocatva)che ci sia in Italia, e non solo.
Ma poiché lottare contro le tre P "nazionalpopolari" (pane, pasta, pizza)è impresa improba, ha bisogno di tutto il supporto possibile. Incoraggio tutti a sostenerlo affinché sappia che il suo lavoro non sarà invano. In bocca al lupo Giovanni.

FOUND AGAIN PARADISE ha detto...

Ringrazio caldamente gli amici che stanno iniziando ad affacciarsi al nostro salotto. Ancora un poco di pazienza e il sito entrerà nel vivo degli argomenti per i quali è stato concepito. Gli studi che stiamo portando avanti ci lasciano sconcertati soprattutto perché sempre più verifichiamo la volontà delle istituzioni di tenere in disparte certi fenomeni. Ci stiamo atteggiando a sovversivi? Non credo, ma una cosa è certa, i veri cambiamenti destano sempre allarme, in ogni sistema. Soprattutto se ci sono di mezzo forti interessi economici.
Impegni permettendo, sarò presente almeno una volta a settimana in questa pagina. Chi avesse osservazioni, critiche o richieste di carattere generale da sottopormi, avrà certamente risposta. Un saluto a tutti, Giovanni Cianti

steve reevs ha detto...

Ciao Giovanni

Finalemte ti trovo attivo nella rete.......anch'io ti voglio ringraziare per i tuoi articoli illuminanti che mi hanno aiutato a crescere"in tutti i sensi"...

ciao stefano
a presto